Salvatore Scolozzi è il nuovo presidente diocesano dell’Azione Cattolica di Lecce per il prossimo triennio

Salvatore Scolozzi è il nuovo presidente diocesano dell’Azione Cattolica di Lecce per il prossimo triennio

La nomina decisa dall’arcivescovo di Lecce Domenico Umberto D’Ambrosio, dopo l’indicazione della terna da parte del nuovo consiglio diocesano.

Lecce, 4 marzo 2014

Salvatore Scolozzi, 32 anni, di Novoli è il nuovo presidente dell’Azione Cattolica diocesana di Lecce per il triennio 2014-2017, il più giovane della storia nella Chiesa di Lecce. La nomina dell’arcivescovo Domenico Umberto D’Ambrosio è giunta lo scorso 3 marzo, durante il Consiglio diocesano alla presenza dello stesso presule. Si conclude così il cammino della XV Assemblea elettiva dell’Ac di Lecce, che ha portato alla formulazione del nuovo consiglio diocesano, che poi ha scelto i vicepresidenti e responsabili di settore e ha proposto al vescovo la terna per l’elezione del nuovo presidente.

 Giornalista, impegnato nel mondo del terzo settore e da sempre al servizio dell’Azione Cattolica, Salvatore Scolozzi, collabora con il quotidiano Avvenire e con la Sala Stampa della Santa Sede. Per il Vaticano ha seguito gli ultimi Sinodi dei Vescovi, il Conclave, la beatificazione di Giovanni Paolo II, le ultime GMG e i viaggi internazionali di papa Benedetto XVI e papa Francesco. Negli ultimi sei anni è stato vicepresidente diocesano dell’AC per il Settore Giovani, collaboratore dell’Ora del Salento e responsabile dei rapporti con la stampa della diocesi.

Segretario diocesano sarà Vittorio Sozzo; vicepresidenti diocesani per il settore adulti, Pino Monte e Angelica Lucia Manno; vicepresidenti per il settore giovani, Mauro Spedicati ed Ilaria Quarta; responsabile Acr, Virginia Toraldo; vice-responsabile Acr, Mario Scatigna; segretario del Movimento Studenti di Ac, Francesco Caputo. Della nuova presidenza diocesana fanno parte l’Assistente unitario, mons. Antonio Montinaro; l’assistente adulti, mons. Gino Scardino; l’assistente giovani, don Alessandro Scevola; l’assistente acr, don Luca Bisconti e l’assistente del MSAC, no prescription online pharmacy don Sandro Quarta.

“Il mio è un semplice grazie – ha detto il neo presidente durante il consiglio diocesano -: mi piacerebbe potesse giungere in ogni angolo della nostra Chiesa e del nostro territorio. Sono emozionato nel dover constatare ancora una volta quanto lo Spirito Santo agisca e operi nonostante le nostre volontà”.

“Permettetemi un ringraziamento al presidente emerito Massimo Vergari, che ha servito quest’associazione con slancio apostolico e profezia, e tramite lui a quanti nelle varie parrocchie e al centro diocesano servono l’Azione Cattolica, laici e presbiteri assistenti”.

“Attraverso la sua fiducia e la sua nomina, eccellentissimo Padre, mi accingo ad intraprendere un servizio così grave, ma nello stesso tempo tanto emozionante – ha aggiunto Scolozzi -. Non voglio nascondere per niente la paura, l’ansia, il senso di inadeguatezza e di insufficienza: ma non posso fare altro che abbandonarmi ad una volontà superiore, che attraverso Lei mi ha indegnamente scelto. Cercherò anche di rendere ragione della sua stima e della sua fiducia, Eccellenza; prometto di esserLe fedele e di lavorare per il bene di tutti i nostri quattromila soci, per quelli che stanno alla finestra e ci guardano, magari affascinati, magari impauriti, magari segnati; sicuramente continuerò a prodigarmi per il bene della nostra Chiesa”.

 

 

Condividi questo post