Pellegrinaggio diocesano a Roma per il Giubileo

Pellegrinaggio diocesano a Roma per il Giubileo

Seimila fedeli in partenza da Lecce e dai comuni della diocesi

Sabato in Piazza San Pietro l’Udienza di Papa Francesco

papa_vescovo2Saranno oltre 6mila i pellegrini in partenza da Lecce e dai comuni dell’Arcidiocesi con destinazione Roma che nel pomeriggio di venerdì 11 marzo, guidati dall’Arcivescovo Domenico D’Ambrosio, attra- verseranno la Porta Santa della Basilica Vaticana e che, nella mattinata di sabato, parteciperanno all’U- dienza straordinaria di Papa Francesco. È stato ssato da tempo, infatti, in queste date, d’accordo con la Santa Sede e con l’organizzazione del Giubileo della Misericordia, il Pellegrinaggio diocesano alla tomba dell’Apostolo Pietro, una delle pratiche religiose che molti cattolici, secondo antiche tradizioni, osservano per celebrare nel migliore dei modi l’Anno Santo. Al Pellegrinaggio diocesano si aggregheranno anche le Suore Salesiane dei Sacri Cuori e i numerosi devoti che si ritroveranno in Piazza San Pietro nel decimo anniversario della Canonizzazione di San Filippo Smaldone, proclamato santo da Papa Benedetto XVI il 15 ottobre 2006.

Alle prime luci dell’alba di venerdì una ottantina di pullmann si avvieranno dal Salento. Per quelli in partenza dalla città, l’appuntamento è al Foro Boario; gli altri, invece, si muoveranno direttamente dai comuni (Torchiarolo, San Pietro Vernotico, Squinzano, Campi Salentina, Trepuzzi, Surbo, Novoli, Car- miano, Arnesano, Monteroni, San Pietro in Lama, Lequile, San Cesario, Cavallino, Lizzanello, Vernole e Melendugno), alla volta della capitale. Le singole comunità parrocchiali accompagnate dai propri sacerdo- ti vivranno il pellegrinaggio che non è un viaggio turistico come altri, ma è un vero cammino di fede alla riscoperta delle radici della fede cristiana.

Il programma approntato dai responsabili dell’Uf cio Pellegrinaggi della diocesi, don Damiano Mada- ro e il dott. Antonio Sorrento, prevede il raduno in Piazza San Pietro già alle 14,30. Qui, a gruppi di mille pellegrini per volta, avverrà il passaggio attraverso la Porta Santa della Basilica, aperta da Papa Francesco lo scorso 8 dicembre. Alle 17 all’altare della Confessione, la solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal Card. Gianfranco Ravasi, presidente del Ponti cio Consiglio della cultura.

Sabato 12 marzo sarà la giornata dell’incontro con Papa Francesco. Di buonora, alle 7 è previsto il raduno nei pressi del Colonnato del Bernini e, dopo i controlli delle forze dell’ordine, l’ingresso e la siste- mazione in Piazza San Pietro dove i pellegrini attenderanno l’Udienza del Ponte ce.

L’Arcivescovo D’Ambrosio che avrà modo di avvicinare il Santo Padre al termine dell’udienza, porge- rà il saluto e l’abbraccio della Chiesa di Lecce e di tutto il Salento e gli donerà, oltre ad una signi cativa offerta in denaro destinata alle opere di carità del Papa, la recente biogra a su San Bernardino Realino scritta da Padre Domenico Mara oti e pubblicata dalle Edizioni Emmanuel. Com’è noto, infatti, mons. D’Ambrosio ha proclamato il 2016 “Anno Bernardiniano” a 400 anni dalla morte del Santo, gesuita come Papa Francesco, avvenuta a Lecce – dove San Bernardino è vissuto e ha operato per 42 anni – il 2 luglio del 1616.

La consistente e numerosa presenza di pellegrini leccesi a Roma nel prossimo week-end ha suscitato la curiosità e l’interesse della redazione di Tv2000 (canale 28), l’emittente televisiva dei vescovi italiani che segue giorno per giorno le cronache vaticane e tutte le celebrazioni giubilari. Infatti, nel pomeriggio di venerdì, prima del passaggio attraverso la Porta Santa, una troupe effettuerà una serie di interviste e realizzerà alcuni servizi sull’evento.

Condividi questo post