Prosegue nella giornata di domani la non-stop di preghiera e penitenza voluta da Papa Francesco

Prosegue nella giornata di domani la non-stop di preghiera e penitenza voluta da Papa Francesco

prosegue NELLA CHIESA DI SAN LAZZARO l’inziativa “VENTIQUATTR’ore per il signore”

Grande partecipazione fin dalle prime ore alla “maratona di preghiera” in svolgimento fino alle  17 di domani con il canto dei primi vespri della quarta domenica di Quaresima.

“24 ore per il Signore”, l’iniziativa promossa da Papa Francesco cui ha aderito anche la Chiesa di Lecce, si è aperta nel pomeriggio di oggi nella chiesa di San Lazzaro con la concelebrazione presieduta dall’arcivescovo Michele Seccia, cui è seguita la Lectio divina sulla pagina evangelica della prossima domenica nella quale emerge la figura di Nicodemo, un dottore della legge, affascinato dalla personalità di Gesù.

“Nel buio della notte – ha detto l’arcivescovo – Nicodemo, fariseo e membro del sinedrio (il tribunale ebraico) va a trovare il Maestro. Desidera conoscerlo, tanto che lo va a cercare. Evidentemente le parole e i segni di Gesù avevano profondamente colpito quest’uomo dalla forte spiritualità: conosceva bene le Scritture ma apparteneva alla categoria degli avversari di Gesù, faceva parte cioè di quella frangia legata all’antica tradizione ebraica, per nulla disponibile a riconoscere nel ‘figlio del falegname’ il Messia atteso”.

Nicodemo però – ha continuato Seccia – lo ritroveremo anche ai piedi della croce fino alla sepoltura. Diventerà dopo questo incontro, quando il Maestro gli darà il segreto della vita di fede – ‘rinascere dall’alto’ -, diverrà discepolo del Signore”. “è una figura quella di Nicodemo – ha concluso – che si pone come modello nel cammino quaresimale.

Anche noi dovremmo, ripensando alla nostra vita, ripercorrere i deserti, le solitudini, la sofferenza e individuare il momento preciso nel quale è iniziata la nostra ricerca e la nostra conoscenza del Signore. Se ciò non fosse mai accaduto, questo è il tempo giusto per rinascere. E anche se il peccato frena la nostra voglia di risalire la china, sappiamo bene che Dio non ci lascia mai soli”.

Nella lunga “non-stop” a San Lazzaro si alterneranno senza sosta i gruppi, i movimenti, le associazioni e le parrocchie. Dalle 21 alle 22 l’arcivescovo guiderà la preghiera dei giovani. Numerosi sacerdoti saranno a disposizione per tutta la notte per il sacramento della penitenza (confessioni). “24 ore per il Signore” prosegue nella giornata di domani alla stessa maniera. Alle 16 l’arcivescovo parteciperà all’adorazione dei bambini e dei ragazzi e alle 17 concluderà la lunga e ininterrotta giornata di preghiera e penitenza con i primi vespri della quarta domenica di quaresima e la benedizione eucaristica.

L’intero evento di fede viene trasmesso live streaming su www.parrocchiasanlazzarolecce.it.

Lecce, 9 marzo 2018

Condividi questo post


Il PATRIARCA BARTOLOMEO I a Lecce
SINODO DEI GIOVANI LECCE
IPresentazione del Libro con gli scritti del Vescovo