articolo ripreso da portalecce

Inizia stasera la visita alla Chiesa di Lecce da parte della Delegazione Moldava guidata dal vescovo di Chisinau, mons. Anton Cosa.

 

 

 

Con lui, saranno tra noi il vicario generale di Chisinau mons. Cesare Lodeserto, presbitero leccese fidei donum, don Massimiliano Mazzotta, anch'egli sacerdote leccese e, come don Cesare, missionario fidei donum in Moldavia, don Mario De Stefano, sacerdote di Trieste, che lavora in Moldavia con la onlus "Siamo Mission", don Mihai Balan, parroco della cattedrale di Chisinau e Ilie Zabica, responsabile della Fondazione Regina Pacis in Moldavia.

Stasera alle 18 la delegazione sarà a San Guido, la parrocchia d’origine di don Cesare, per la concelebrazione eucaristica. Domattina, invece, 26 novembre, in occasione del ritiro mensile del clero presso Le Sorgenti, la delegazione verrà accolta dall’arcivescovo Michele Seccia di ritorno dall’assemblea della Cei, incontrerà i sacerdoti e i diaconi della diocesi. Sempre domani, poi, alle 16.30, è stato programmato un incontro in episcopio con il volontariato e con la Caritas diocesana e con gli animatori missionari. Interverranno i vescovi Seccia e Cosa, Ilie Zabica, don Nicola Macculi, direttore della Caritas diocesana, don Gianni Ratta, direttore del Centro missionario diocesano e don Cesare Lodeserto. Modera il direttore di Portalecce, Vincenzo Paticchio,

Sabato 27 novembre alle 18, il vescovo Cosa presiederà la celebrazione eucaristica in cattedrale per il Giubileo Oronziano delle associazioni di volontariato, Caritas e animatori missionari. Gli altri sacerdoti della delegazione presiederanno l'eucaristia nella matrice di Trepuzzi, a Lizzanello, nella matrice di Novoli e nella matrice di San Cesario.

L’incontro pomeridiano del 26 novembre verrà trasmesso in diretta sulla pagina Fb di Portalecce.