articolo ripreso da portalecce

Sacerdote da 50 anni e per tale motivo il giubileo di mons. Luigi Pezzuto, giá nunzio apostolico in Bosnia ed Erzegovina, è anche la festa della Chiesa di Lecce che lo ha generato alla fede e al ministero sacerdotale e che, insieme all'arcivescovo Michele Seccia, gioisce con e per lui.

 

 

 

Ordinato presbitero il 25 settembre 1971 da mons. Francesco Minerva e laureatosi in teologia, nel 1978 mons. Pezzuto è entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede prestando servizio presso le rappresentanze pontificie in Ghana, Paraguay, Papua Nuova Guinea, Brasile, Senegal, Ruanda e Portogallo. Il 18 ottobre 1995 è stato nominato incaricato d'affari nella Repubblica del Congo e in Gabon, Paesi di cui è poi diventato nunzio apostolico il 7 dicembre 1996.

Il 6 gennaio 1997 è stato consacrato arcivescovo titolare di Torre di Proconsolare da Papa Giovanni Paolo II, il 22 maggio 1999 è stato trasferito alla nunziatura apostolica in Tanzania e il 2 aprile 2005 a quella di El Salvador; dal 7 maggio 2005 è stato anche nunzio apostolico in Belize; il 17 novembre 2012 è stato nominato nunzio apostolico in Bosnia-Erzegovina e Montenegro. Il 16 gennaio 2016 è stato nominato nunzio apostolico nel Principato di Monaco.

È, pertanto, la sua terra natia di Squinzano a vestirsi a festa in modo particolare, con una settimana vocazionale voluta da "don Ginetto" con l'intento di tradurre in pratica quanto l'apostolo Paolo dice a Timoteo: "Ti ricordo di ravvivare il dono di Dio che è in te mediante l'imposizione delle mani" (2Tm 1,6).

A partire da domani 18 settembre alle 19, nella parrocchia Mater Domini, sua comunità di origine, si alterneranno per la celebrazione dell'Eucaristia, sacerdoti e confratelli nell'episcopato legati all'arcivescovo Pezzuto da vincoli di stima e amicizia e sono, nell'ordine: don Benedetto Strumiello, don Antonio Murrone, don Stefano Spedicato, don Vincenzo Marinaci, don Nicola Macculi, mons. Bruno Musaró (nunzio apostolico in Egitto ndr) e il nostro arcivescovo Seccia.

La celebrazione giubilare presieduta da Pezzuto e che segna l'abbraccio della sua gente avverrà sabato 25 settembre in Piazza Plebiscito alle 19.30.

Due le appendici molto significative: domenica 26 alle 19, nella parrocchia di Maria Regina, Pezzuto celebrerá la santa messa di ringraziamento con il canto del "Magnificat" e alle 20.30 il concerto-meditazione "Ecce sacerdos magnus" a cura dei "Viri cantores de Finibus Terrae".

La Chiesa di Lecce nel formulare a mons. Pezzuto gli auguri per questo lieto evento, chiede al Sommo Sacerdote, Cristo Gesù, il dono di altre e tante vocazioni alla vita sacerdotale, religiosa e consacrata perché tanti possano ascoltare la chiamata del Signore e possano seguirlo con dedizione ed entusiasmo.

 

 

Manifesto 50 Sacerdozio 1