articolo ripreso da portalecce

Riprende con slancio e impegno il cammino delle confraternite della diocesi che ha risentito nella sua attività dei condizionamenti causati dall’emergenza Covid. Dopo alcuni incontri dei direttivi delle Confraternite si è programmato anche il rinnovo dei direttivi da tempo scaduti.

 

 

 

“L’obiettivo, avendo presentato lo statuto diocesano delle confraternite - afferma il delegato vescovile - è sempre quello di migliorare la qualità dei sodalizi incentivando un adeguato cammino formativo e, inoltre, di far aderire altri membri mossi, non dal diritto a una tomba bensì dal voler essere presenze vive nella comunità parrocchiali”.

Il delegato vescovile don Gino Scardino e i delegati laici delle vicarie Claudio Selleri, Loredana di Benedetto, Niceta Corvino, Santo Mazzotta e Salvatore Quarta hanno incontrato numerosi direttivi, conoscendo le problematiche e dando consigli per rivitalizzare la vita spirituale, ecclesiale e sociale delle confraternite.

Si sta operando soprattutto per il rinnovo dei direttivi, procedendo con le elezioni, che vedono impegnati confratelli e consorelle, nel rendersi disponibili a un più attivo impegno in collaborazione con i Padri Spirituali e i parroci.

Nei giorni scorsi, dopo aver percorso l’iter indicato dalle norme statutarie, si è proceduto a libere elezioni di due confraternite. La prima confraternita è stata quella di Santa Maria Goretti e S. Elena in Frigole. L’assemblea, sotto la presidenza di Loredana Di Benedetto, di Niceta Corvino e di Salvatore Quarta ha eletto priore Antonio Carrozzo e Fabio Sicuro vice priore. Il ruolo di consiglieri è ricoperto da Maria Luisa Passaro, Maria Rosaria Lecciso e Biagio Capone.

Si è giunti anche a Surbo per eleggere il nuovo direttivo della confraternita di San Pantaleo. L’assemblea presieduta da Santo Mazzotta, delegato vescovile laico per la Vicaria, ha eletto Filadelfo Elia priore. Mentre i nuovi consiglieri sono Luigi Pareo, Giuseppe Sava, Franco Martella e Cinzia Leo.

Nelle prossime settimane anche altre confraternite che già hanno presentato all’ Ufficio diocesano per le confraternite i candidati al ruolo di priore e consiglieri,  saranno riunite per le nuove elezioni.

Il comune impegno di Ufficio diocesano, padri spirituali e dei direttivi fa sperare in un risveglio della vita delle confraternite e a una presenza significativa nella vita parrocchiale, diocesana e cittadina.