articolo ripreso da portalecce

È entrata nel pieno dei lavori la XVII Assemblea nazionale di Azione cattolica, sul tema “Ho un popolo numeroso in questa città”, che si sta svolgendo online e con modalità del tutto nuove a partire dalla scorsa domenica 25 aprile.

 

 

Si tratta dell'occasione in cui i delegati diocesani della più antica e grande associazione italiana di laici cattolici, in rappresentanza di tutti i soci, si ritrovano per pregare insieme, riflettere, confrontarsi sulla strada percorsa nei precedenti tre anni (quattro in questo caso, a causa dello slittamento di un anno a causa della pandemia) e sulle strade che l'associazione sceglie di percorrere nella Chiesa e nel mondo.

Stamattina il presidente nazionale Matteo Truffelli ha dato il via ad uno dei momenti più importanti dei lavori assembleari, con la sua relazione di fine mandato, seguita dai numerosi interventi di commento che i diversi delegati, oltre 800 collegati da tutte le diocesi d'Italia sulla piattaforma Zoom, non hanno fatto mancare. Diversi momenti dell'Assemblea sono trasmessi in diretta sul canale Youtube (GUARDA) e sui social dell'Azione cattolica.

L'Ac di Lecce è rappresentata dal presidente diocesano, Mauro Spedicati, che segue i lavori in presenza essendo stato chiamato a svolgere il servizio nell'Ufficio di presidenza dell'Assemblea, e i responsabili dei diversi settori, Luisiana Serravalle per gli adulti, Eleanna Longo per i giovani, Marco Calabrese per l'Acr e Marzia De Ronzi per il Movimento Studenti. Il vicepresidente diocesano per il settore giovani, Pierantonio Tanzarella, è inoltre candidato al Consiglio nazionale, il cui rinnovo si svolgerà attraverso la scelta democratica che si terrà nel pomeriggio.