articolo ripreso da portalecce

"Andate avanti, il vescovo e la Chiesa di Lecce vi sostengono". Sono state queste le parole dell’arcivescovo Michele Seccia che ieri mattina si è recato in visita straordinaria alla Casa della carità di Lecce per salutare gli ospiti e tutti i volontari e augurare loro una Santa Pasqua e una buona pasquetta nel segno della speranza e della solidarietà.

 

Parole ricche di valore umano e spirituale, di cui si ha sempre bisogno per continuare a servire ed essere vicini a chi soffre e vive nel disagio, in un luogo che in città è diventato un avamposto della carità.

Accompagnato dal presidente della Fondazione “Casa della Carità”, mons. Luigi Manca e dal direttore della Caritas diocesana, mons. Nicola Macculi e accolto dai volontari della Casa, l’arcivescovo senza tergiversare si è messo subito al lavoro e anche lui ha distribuito i pasti da asporto a più di centocinquanta persone (è chiusa momentaneamente la mensa Caritas di Santa Rosa) che, nella sola mattinata hanno ricevuto il fagotto caldo di pasquetta.

Un abbraccio dolce, quello di mons. Seccia, che conforta i poveri e i volontari e che spinge a fare sempre di più e meglio.