articolo ripreso da portalecce

Domani è la domenica di Pasqua di Resurrezione, è la più grande solennità per il mondo cristiano. L’Eucarestia, il memoriale della Pasqua del Signore, attualizza la grazia di salvezza compiuta nella morte e risurrezione di Cristo.

 

 

 

Il solenne pontificale in resurrectione Domini (SCARICA PER SEGUIRE) presieduto dall’arcivescovo di Lecce, Michele Seccia porterà a tutti la gioia del Signore Risorto. Il collegamento dalla cattedrale di Lecce in diretta (regia di Gabriele Coppola) sulla pagina Fb di Portalecce e su Telesalento (ch 73), partirà alle 11 con la benedizione sull’intera Chiesa di Lecce inondata dalla gioia dell’eucarestia pasquale.

Così commenta Padre Luca Fallica la Parola di Dio della domenica di Pasqua: “Nella risurrezione Gesù torna al Padre senza abbandonare la terra, entra nella vita piena e risorta senza spogliarsi della solidarietà con la nostra vita umana e mortale, che ha assunto una volta per sempre, senza pentimenti. Il Crocifisso è risorto nel suo vero corpo: questo significa che egli rimane solidale con le ferite della storia e nello stesso tempo rende queste ferite già partecipi della vita eterna, nella gloria di Dio. Per questo motivo possiamo accogliere l’invito di Paolo: «cercate le cose di lassù, dove è Cristo, seduto alla destra di Dio; rivolgete il pensiero alle cose di lassù, non a quelle della terra». Ora non c’è più separazione tra cielo e terra; ora anche le ferite della nostra vita trovano significato e guarigione nel mistero di Dio”.