articolo ripreso da portalecce

“Fame di famiglia” sulle pagine di Avvenire. Il giornale della Cei ha dedicato un articolo all’iniziativa delle tre tavolate online, ovvero l’iniziativa social lanciata in reta dalla Chiesa di Lecce e, in particolare dall’Ufficio di pastorale per la famiglia e la vita, per parlare di famiglia seduti attorno al desco della cucina dell’arcivescovo.

 

 

 

Tre incontri in onda in streaming sul canale Youtube e sulla pagina Facebook di Portalecce. Le vie del Signore, si sa, sono infinite. E l’esperienza digitale, soprattutto in un momento storico segnato dalla pandemia, diventa strumento per avvicinarsi. E Avvenire (LEGGI QUI pdf) ha infatti sottolineato il significato di questo progetto a distanza, organizzato in occasione dell’Anno della famiglia indetto da Papa Francesco, lanciato nel mondo virtuale con uno spot girato proprio nella cucina della casa dell’arcivescovo Michele Seccia, ovvero nell’episcopio di Piazza Duomo, e che vede come “attore” lo stesso presule insieme ad una giovane famiglia riunita attorno al pane.

Con loro anche don Giovanni Serio, direttore dell’ufficio diocesano di pastorale familiare, che guida le tre serate online al fianco del docente di pedagogia sociale, Marco Piccinno.

Il prossimo appuntamento con “Fame di famiglia”, sempre in diretta dalla casa dell’arcivescovo è fissato per mercoledì 24 febbraio alle 19,15. Si parlerà di conflitti tra coniugi sia attraverso interventi di coppie in esterna intervistate da Lucia Buttazzo, sia attraverso le risposte e le riflessioni di don Flavio De Pascali, parroco della cattedrale di Lecce, sollecitato dai conduttori, Marco Piccinno e don Giovanni Serio.