articolo ripreso da portalecce

Stasera alle 19,30 si terrà a Lecce presso il monastero delle Clarisse il secondo appuntamento della Shekinah.

 

L’incontro di preghiera è stato ancora una volta organizzato dal Centro diocesano vocazioni e dal Servizio diocesano di pastorale giovanile e prevede un momento di adorazione eucaristica rivolta ai giovani.

Il termine Shekinah deriva dall'ebraico e significa "abitare". In questo modo si può esprimere la presenza di Dio in mezzo al suo popolo.

L’immagine-guida dell’incontro sarà quella del paralitico portato dai suoi amici e calato dal tetto per presentarlo a Gesù (Lc 5,17-26). La guarigione del cuore, dunque, è il tema centrale della riflessione e della preghiera: lasciarsi guarire da Gesù, lasciarsi guarire il cuore dalle paure e da tutto ciò che paralizza.

I giovani mediteranno su alcuni scritti del card. Carlo Maria Martini e di Papa Francesco e sulla figura di Henri Nouwen.

IMG 20200218 WA0006