articolo ripreso da portalecce

Si è svolta nello scorso week end, in un clima di intensa preghiera e condivisione, la XVII assemblea diocesana elettiva di Azione cattolica.

Gli oltre 200 delegati provenienti dalle 38 associazioni parrocchiali della diocesi si sono ritrovati sabato pomeriggio a Lecce, presso la parrocchia Santa Maria della Porta, per tracciare le linee guida del cammino associativo ed eleggere i membri del consiglio diocesano per il prossimo triennio.

L'assemblea si è aperta con la preghiera guidata da mons. Michele Seccia, che nel momento di riflessione si è soffermato sul tema che ha guidato i lavori dei due giorni, “Ho un popolo numeroso in questa città”, sottolineando come la capillarità della presenza dell'Azione cattolica nella nostra diocesi debba tradursi in un atteggiamento costantemente missionario, grazie al quale ogni battezzato, ma in particolare chi sceglie di aderire all'associazione, può trasformarsi in lievito per far germogliare la Parola di Dio nelle realtà in cui abita, dalla famiglia alla parrocchia, alla politica.

Riflessioni riprese anche dal presidente diocesano uscente Mauro Spedicati che, nella relazione di fine mandato (LEGGI QUI http://www.azionecattolicalecce.it/?p=560), oltre a ripercorrere le tappe più importanti nei cammini di formazione e di impegno degli ultimi tre anni, ha evidenziato come la Chiesa oggi abbia “più che mai bisogno di un laicato maturo e formato nella coscienza e nella capacità di portare il Vangelo in un mondo che sembra spesso prendere direzioni contrarie. I parroci hanno bisogno, nelle nostre comunità, di una laicato capace di un dialogo adulto con loro e di un confronto sempre costruttivo, di un laicato capace di evangelizzare in modo nuovo e creativo, adattando le proposte pastorali alla specificità del tempo e dei luoghi in cui viviamo.
I laici, d’altro canto, hanno bisogno di sacerdoti che siano punto di riferimento e guida del loro cammino, che sappiano vivere serenamente, e non come una indebita invasione di campo, la dimensione della corresponsabilità”, definita dal Concilio Vaticano II.

Il pomeriggio è poi proseguito con il dibattito sul tema “Il laicato cattolico davanti alle sfide del mondo”, al quale hanno preso la vicepresidente nazionale di Ac per il settore adulti, Maria Grazia Vergari, il Rettore dell'Università del Salento, prof. Fabio Pollice, il dott. Luigi Lochi, che ha illustrato il progetto della seconda edizione della scuola di formazione politica realizzata dall'Ac di Lecce insieme all'Ufficio di Pastorale Sociale, e Salvatore Scolozzi, presidente emerito di Azione cattolica e giornalista. A partire da alcuni spunti tratti dalla vita e dalla testimonianza di Vittorio Bachelet (a 40 anni dal suo martirio ad opera delle Brigate rosse), gli ospiti hanno affrontato i temi dell'impegno dei laici cattolici oggi nel mondo della cultura, della politica e della comunicazione.

La mattina seguente l'assemblea è ripresa con la celebrazione eucaristica presieduta dall'arcivescovo, che al termine della stessa ha conferito i mandati ai presidenti parrocchiali, come momento significativo della fedeltà dell'associazione alla Chiesa. I delegati hanno poi discusso e approvato il documento assembleare (LEGGI QUI http://www.azionecattolicalecce.it/?p=583), che individua le priorità dell'associazione per il triennio appena iniziato, per poi procedere alla elezione dei nuovi membri del consiglio diocesano.

Al termine dello spoglio, sono risultati eletti:

Per l'articolazione dell'Acr

Marco Calabrese – Santa Maria delle Grazie, Campi Salentina

Alex Soda - Santa Giovanni Bosco, San Pietro Vernotico

Manuel Rubano - Madonna della Fiducia, Giorgilorio

Giulia D’Alfonso - Santa Maria delle Grazie, San Cesario di Lecce

Giuliana Fiume - S. Guido, Lecce

Sara Spedicato (detta Sasy) - Maria SS. Assunta, Arnesano

Il 7° consigliere più suffragato è risultato Alessandra Lezzi, della parrocchia Maria SS. Assunta, Torchiarolo.

Per il settore Giovani

Mattia Campilongo - Maria SS. Assunta, Arnesano

Francesco Capoccia - Santa Maria delle Grazie in Santa Rosa, Lecce

Pierantonio Tanzarella - Maria SS. Assunta, San Pietro in Lama

Angela Colonna - Maria SS. Ausiliatrice, Monteroni di Lecce

Eleanna Longo - Santa Maria ad Nives, Strudà

Virginia Stasi - S. Maria delle Grazie, Campi Salentina

Il 7° consigliere più suffragato è risultato Andrea Contaldo, della parrocchia Santa Maria del Popolo, Surbo;

Per il settore Adulti

Salvatore Casillo - Santa Maria dell’Idria, Lecce

Pompilio Romano - S. Maria delle Grazie, Campi Salentina

Mauro Spedicati - S. Maria del Popolo, Surbo

Vincenza Giovannico (detta Monia) - Madonna della Fiducia - Giorgilorio

Fernanda Palazzo - Santa Lucia, Surbo

Luisiana Serravalle - SS. Angeli Custodi, San Pietro Vernotico

Il 7° consigliere più suffragato è risultato Gabriele Zilli, della parrocchia Santa Maria delle Grazie, S. Cesario di Lecce.

Secondo le norme dello statuto e dell'atto normativo dell'Azione Cattolica, il nuovo consiglio così formato sarà ora convocato dal consigliere decano per procedere all'individuazione dei vicepresidenti responsabili dei tre settori e per la definizione di una terna di nomi all'interno della quale il vescovo nominerà il presidente diocesano per il triennio 2020-2023.