articolo ripreso da portalecce

Si sono svolte nel primo pomeriggio di oggi, alla presenza del fratello Gino e dei suoi familiari più stretti, nel cimitero di Alberobello, le operazioni di estumulazione del feretro dell'arcivescovo Cosmo Francesco Ruppi.

 

La bara sepolta nel camposanto della sua città natale dal 31 maggio 2011 è stata collocata e sigillata in una nuova cassa secondo le prescrizioni sanitarie previste nel caso traslazione di una salma ed è stata per il momento deposta all'interno della cappella dove ha riposato mons. Ruppi per otto anni e ricoperta da un drappo violaceo, tipico colore degli abiti episcopali.

Lì trascorrerà la notte in attesa del viaggio verso Lecce. L'arrivo in Piazza Duomo è previsto domani prima di mezzogiorno.