articolo ripreso da portalecce

Domenica scorsa a Melendugno si è aperta la settimana verso la giornata diocesana del Seminario con una giornata vocazionale nella quale tutta la comunità melendugnese ha avuto la possibilità di incontrare i ragazzi che vivono questa esperienza.

 

Il momento centrale di tale momento di grazia è stata la celebrazione eucaristica presieduta dal rettore del seminario arcivescovile, don Tony Bergamo, insieme con il parroco don Salvatore Scardino e con il vicerettore don Emanuele Tramacere, nella quale anche tutti i seminaristi hanno potuto testimoniare ai ragazzi e alle famiglie presenti, la bellezza e la gioia di vivere in comunità ascoltando la voce di Dio che si rende presente attraverso le attività quotidiane, gli educatori e le persone che li circondano e le esperienze di carità vissute.

Questa è stata l’opportunità per i ragazzi per riconoscere le meraviglie che il Signore ha compiuto in questi mesi di cammino rendendoli dono per tutti gli ascoltatori. Successivamente rimanendo in sintonia con il cammino diocesano “Dalla mensa eucaristia, alla mensa domestica", l’intera comunità del seminario, i genitori dei ragazzi e le catechiste della parrocchia hanno condiviso il pranzo come segno visibile e materiale della condivisione spirituale vissuta precedentemente.

A conclusione di questo appuntamento significativo, il giorno seguente si è tenuto un momento formativo nel gruppo delle catechiste della parrocchia, animato dal rettore del seminario, nel quale illuminati dall’esortazione apostolica di Papa Francesco Christus vivit si è meditato sulla vocazione che è presente in ognuno di noi e sull’essere Chiesa che nei vari carismi e nelle molteplici dimensioni riesce a mostrare il centro che è Cristo, con il quale siamo chiamati a instaurare un rapporto personale di preghiera per poi testimoniare la bellezza di quest’amicizia.