articolo ripreso da portalecce

Nel giorno dell’anniversario della Dedicazione della cattedrale, l’arcivescovo Michele Seccia ha dato il via al nuovo anno pastorale.

“Insieme a tavola. Dalla mensa eucaristica alla mensa domestica. Dalla mensa domestica alla mensa eucaristica”, il tema generale dell’anno con il logo realizzato da Tonio Rollo che già campeggia sullo stendardo in Piazza Duomo e nelle parrocchie della diocesi oltre che nei piccoli adesivi circolari già in distribuzione.

Oltre alle parole pronunciate nell’omelia durante la messa anche alcuni segni. Intanto nelle presenze: quattro famiglie da ogni vicaria. A loro, prima della benedizione finale mons. Seccia ha consegnato un sussidio per la preghiera in casa. Un gesto dal valore simbolico, da trasmettere a tutte le famiglie della diocesi: riportare la preghiera tra le mura domestiche. Un mandato, un impegno, una missione da vivere.

In distribuzione anche la prima Lettera alle famiglie (qui allegata). In questo primo messaggio l’arcivescovo punta su un elemento quasi scomparso dalla vita familiare: la preghiera a tavola.

Lettere dell’arcivescovo alle famiglie seguiranno anche per l’inizio dell’Avvento, per la festa della Santa Famiglia, per la Quaresima e per Pasqua.

Altri appuntamenti e iniziative sono già in calendario. Quelli diocesani, in particolare, sono stati fissati in cattedrale: il 29 dicembre il rinnovo del patto coniugale, il 26 gennaio il mandato ai catechisti e il 2 febbraio la festa della vita e della famiglia.