articolo ripreso da portalecce

L'altra sera, l'equipe diocesana di pastorale giovanile, insieme all'arcivescovo Michele Seccia, ha incontrato gli educatori dei giovani della vicaria di Squinzano, insieme ai loro parroci.

Maria Teresa, Gigi e Pasquale hanno guidato l’incontro con i laici e, attraverso delle tecniche di animazione, hanno aiutato le comunità presenti a conoscersi e a mettere in luce i bisogni che riscontrano nel campo dell’educazione con i giovani.

È stato un bel momento di confronto, durante il quale i laici hanno richiesto che si avviino processi formativi per gli educatori e che ci sia un coordinamento del calendario delle attività perché si evitino sovrapposizioni.

Nel confronto tra i parroci, guidato da don Alessandro Mele, don Vanni Bisconti, Padre Francesco e il diacono fra Antonio Mattia, si è evidenziato come gli adolescenti siano in tutti i casi presenti nelle parrocchie, ma anche come i giovani (19 anni in su) siano i grandi assenti delle comunità. Anche i parroci hanno espresso la forte necessità di avviare processi formativi, su tecniche di animazione e su progetti educativi che aiutino gli educatori ad affrontare la microcriminalità, ormai presente anche nei nostri paesi.

A conclusione della serata, il vescovo Michele ha evidenziato la necessità del confronto e che la sfida di oggi è quella di offrire luoghi di incontro e confronto, invitando i presenti ad essere "lievito nelle comunità".