articolo ripreso da portalecce

Un nuovo anno pastorale riparte e con esso anche la Pastorale Giovanile della Chiesa di Lecce si rimette in cammino dopo la pausa estiva.

Lo scorso anno è stato un anno molto ricco: si è vissuto un percorso all’interno della consulta, nel quale associazioni e movimenti si sono conosciuti, abbattendo i muri dei pregiudizi che spesso non permettono di vedere l'altro come un’opportunità, ma come un “rivale"; “la scuola di preghiera", in cui i giovani di tutta la diocesi, attraverso piccole dinamiche che accompagnavano la preghiera e la parola del vescovo che spronava e consolava, venivano condotti nell’infinità con Cristo.

Quest'anno, l’intera equipe ha voluto dare un chiaro segno di condivisione e un’azione concreta per vivere la missione che i giovani sono chiamati ad esercitare: hanno deciso di conoscere le varie realtà giovanili e parrocchiali nelle vicarie per abbattere le barriere del silenzio e cercare di conoscere i volti di chi si prodiga ogni giorno con i giovani. Divisi in due gruppi: laici e sacerdoti e cercheranno di capire quali sono le difficoltà che non permettono di trovare la giusta chiave per raggiungere i giovani lontani o come poter ravvivare la fede in chi è già presente.

Si comincia stasera con la vicaria di Vernole. Gli altri incontri seguiranno il seguente calendario:

  • • 5 novembre vicaria di Squinzano
  • • 22 novembre vicaria di Monteroni
  • • 11 dicembre vicaria di Lecce

Il percorso continuerà con la “scuola di preghiera" per adolescenti, vissuta a livello vicariale (9 Gennaio, 13 febbraio, 12 marzo).

Mentre per i giovani si è pensato ad una “Lectio Divina” guidata da don Salvatore Corvino (3 febbraio, 2 marzo, 4 maggio).

Inoltre, saranno riproposti la “Festa dei Carismi" a Pentecoste e gli “esercizi spirituali" per giovani nel mese di agosto.