La Chiesa delle Alcantarine si mostra nel suo splendore

La Chiesa delle Alcantarine si mostra nel suo splendore

Una delle più belle chiese di Lecce, benché non tra le più note, è quella dedicata a S. Pietro di Alcàntara (la cui festa ricorre il 19 Ottobre).

Affacciata sull’odierna piazzetta Giorgio Baglivi, poco distante da Porta Napoli, essa faceva anticamente parte di un complesso monastico appartenente all’ordine degli Alcantarini, francescani riformati che seguivano la Re­gola di S. Pietro d’Alcàntara. Nella fattispecie, la residenza di piazzetta Baglivi era sorta per ospitare la comunità femminile delle Alcantarine di Lecce, costituitasi nel 1698.

Per questo motivo è nota a Lecce come Chiesa delle Alcantarine.

Pergamo del '700

Crocifisso collocato sul Pulpito (sec. XVIII)

Custodita oggi della ArciConfraternita Maria SS.ma della Provvidenza e di Sant’Antonio Abate è una perla del Barocco leccese tra le meno note sebbene ricca di storia e di beni sacri di rilevante valore artistico. Beni  che sono stati negli anni catalogati  dalla Soprintendenza dei Beni Artistici e Culturali, con schede anche del compianto prof. Tonino Cassiano,  restaurati presso i laboratori del Museo Provinciale (ad oggi un solo quadro è in attesa del completamente del restauro) ed esposti in Chiesa perché possano rappresentare la fede del popolo di Dio e sostenerla.

Panoramica della Chiesa

Panoramica della Chiesa

Il Priore in carica dal 2002, avv. Eugenio Anguilla in molti modi ha promosso le attività culturali della Confraternita e da diversi anni ha individuato nella  tutela e valorizzazione del patrimonio sacro artistico   un progetto culturale di grande valenza non solo per i confratelli ma per il territorio tutto ed anche per quanti distanti geograficamente non conoscono la Chiesa delle Alcantarine.

Il Sindaco di Lecce più volte negli ultimi tempi ha proposto la valorizzazione della nostra arte e della nostra fede come veicolo di promozione umana ed anche di beneficio per il territorio, ma il Priore delle Alcantarine lo aveva già anticipato ed oggi la ArciConfraternita è orgogliosa  di presentare il sito internet con cui offre la visione dei suoi beni fruibile con le tecnologie moderne che sono lo stato dell’arte della comunicazione telematica.

La Chiesa è visitabile da qualunque computer collegato ad internet e dai dispositivi mobili (smartphone e tablet). Tali odierni sostituti delle guide turistiche cartacee hanno la prerogativa di permettere la visione a 360 gradi, offrendo la sensazione di essere presenti al centro dell’ambiente virtuale e di potersi muovere a proprio piacere in esso.

Per visitare virtualmente la Chiesa clic qui: www.arciconfraternitaprovvidenza.it/visita-virtuale/Chiesa delle Alcantarine

[pullquote]La chiesa delle Alcantarine è dotata di un moderno sistema di allarme videosorvegliato che permette l’apertura al pubblico anche in assenza di personale di sorveglianza[/pullquote]

Altro interessante prodotto comunicativo multimediale inserito nel sito è l’originale CATALOGO MULTIMEDIALE  dei BENI SACRI di  RILEVANTE VALORE ARTISTICO, realizzato con le GigaPanografie dei beni censiti. Tali GigaPanografie permettono di ingrandire fino quasi ad un rapporto 1:1 con l’originale, il quadro o la statua ripresi con tecnologie moderne e visualizzate attraverso il computer in tempo reale, grazie ad un algoritmo di tassellazione a gerarchia piramidale.  Ben 32 beni sacri, tra statue, dipinti , calici e arredi sacri sono stati ripresi a grande risoluzione e presentati sul sito con l’aggiunta delle schede descrittive dei beni stessi.

Per visionare il Catalogo clic qui o sulla immagine che segue.

FotoCatalogo

 

Il Priore avv Anguilla, che tanto ha tenuto alla realizzazione di tale  progetto per la tutela e la valorizzazione dei beni sacri della Chiesa delle Alcantarine, ha promesso nuove ed interessati iniziative per far conoscere sempre più le mille attività della ArciConfraternita.

Chi è interessato può seguire le attività sul sito: www.arciconfraternitaprovvidenza.it

Condividi questo post